Tecnica e didattica specifica del ricettore-attaccante

M. Mencarelli - M. Paolini
ANNO EDIZIONE: 2008
GENERE: Video
CATEGORIE: i fondamentali/i ruoli
ISBN: 9788860281067

25,00 € 23,75 €

DESCRIZIONE

I ruoli nella pallavolo maschile e femminile

In collaborazione con Centro Qualificazione Nazionale



Nella collana sui ruoli della pallavolo nella sezione dedicata al ricettore-attaccante, Paolini e Mencarelli  si soffermano  in particolare  sul fondamentale della ricezione come primo irrinunciabile step affinché il ruolo sia interpretato con efficacia, a seguire sulla rincorsa e sul colpo d’attacco.

Partendo dagli elementi  indispensabili di identificazione delle attitudini al ruolo, delle tecniche di riscaldamento propriocettivo e dell’analisi tecnica e didattica del bagher, viene presentata una proposta di progressione didattica sulla ricezione con precise strategie di allenamento.

Il naturale collegamento tra ricezione e attacco viene sviluppato considerando le diverse zone del campo in cui si trovano i ricettori-attaccanti durante la gara. Vale la pena far notare che ogni gesto tecnico proposto ed allenato trova facile riscontro nella pallavolo di alto livello.

Una elaborazione pratica e completa che nasce dalle molteplici esperienze di campo e di studio di due tecnici che hanno anche accumulato notevoli esperienze didattiche nel corso della loro attività professionale.

Contenuti

- presentazione dell'opera
- premessa
- introduzione
- identificazioni delle attitudini al ruolo e didattica
- analisi tecnica del bagher e riscaldamento
- didattica analitica della ricezione
- didattica situazionale della ricezione
- obiettivi e strategie di allenamento
- il collegamento tra ricezione ed attacco
- il collegamento tra i ricettori e le zone d'attacco
- l'allenamento ad obiettivi


Gli autori

Marco Mencarelli: è l’attuale primo allenatore della Nazionale Juniores Femminile, Campione d’Europa nel 2006 in Francia, nonché il Direttore tecnico delle Nazionali Giovanili e del Club Italia. Ha svolto negli anni numerosi ruoli in seno alla Federazione Italiana Pallavolo: è docente nazionale per i corsi federali, preparatore fisico della nazionale Seniores Femminile e responsabile per la preparazione fisica del settore Squadre Nazionali Femminili della FIPAV. Come tecnico è stato vice allenatore Nazionale Seniores Femminile di pallavolo dal 2001 al 2004, collaboratore tecnico delle Squadre Nazionali Giovanili maschili dal 1993 al 1998 e delle Squadre Nazionali Giovanili femminili nel 1992 e nel 1999, allenatore del Club Italia nella stagione 2005/2006, allenatore della Nazionale Seniores Sperimentale femminile di pallavolo nel 2005, prima di diventare primo responsabile tecnico della Nazionale Juniores. Ha contribuito a molti successi delle nostre nazionali, e vanta un palmarès di tre medaglie d’oro, quattro d’argento ed una di bronzo alle varie competizione cui ha partecipato a diverso titolo; in particolare è stato il Vice Allenatore della nazionale Seniores femminile campione del mondo a Berlino nel 2002, ed alle olimpiadi di Atene.



Marco Paolini: dopo una breve ma intensa carriera come alzatore (ha partecipato a due finali nazionali dei Giochi della Gioventù e giovanissimo al campionato di serie C) già a 18 anni, in seguito all'abbandono dell'attività agonistica per infortunio, inizia ad allenare dei ragazzi praticamente suoi coetanei raggiungendo subito una finale nazionale giovanile. È l'inizio di una lunga serie: titolo italiano ragazzi nel 1979, 1980, 1981; titolo italiano juniores nel 1981 e 1982; titolo italiano allievi nel 1983.
All'esordio in prima squadra disputa due campionati in A2 ottenendo la promozione in A1 e guida la squadra di Falconara per 11 campionati consecutivi con la disputa di tre semifinali scudetto e la vittoria della Coppa Confederale del 1986. Dalla sua scuola sono usciti il compianto Gianfranco Badiali, Francesco "Pippi" Lombardi, Pasquale Gravina, Roberto Masciarelli, Lele Fracascia (ormai affermato tecnico di club), Samuele Papi, Leondino Giombini e tanti altri. Numerosissime le sue collaborazioni con le squadre nazionali al fianco di Prandi, Velasco, Bebeto e sei anni come primo allenatore della nazionale juniores. È tutt'oggi attivissimo come allenatore e istruttore giovanile, docente nazionale ed internazionale per i corsi allenatori.