Questionario per il personale del mondo dello Sport sull'impatto della pandemia Covid-19 sull'attività motoria




RICERCA INTERCONTINENTALE – Università di Potsdam (Germania).

QUESTIONARIO per il personale del mondo dello Sport sull'impatto della pandemia Covid-19 sull'ATTIVITA’ MOTORIA.

La pandemia, oltre a colpirci nel profondo per l'emergenza umana, sanitaria ed economica, ci preoccupa per l'impatto negativo che la quarantena sta avendo sulla vitale necessità di fare movimento.

In quanto scienziati ed amanti del movimento, ci sentiamo in dovere di studiare se e come si sono modificati i comportamenti legati all’attività fisica delle persone, l'impatto sul benessere psicologico e quale sarà l'esito sui comportamenti motori quando saremo tornati alla normalità.

Per questo motivo abbiamo generato una rete intercontinentale per raccogliere dati in paesi che hanno applicato diversi tipi e livelli di restrizione.

Le informazioni ricavate saranno fondamentali per orientare scelte future che, speriamo, possano salvaguardare e promuovere il movimento in condizioni di sicurezza sanitaria.

Può accedere al questionario tutto il personale del mondo dello Sport: Atleti, Tecnici, Dirigenti etc (unico requisito essere maggiorenni) collegandosi al link di compilazione del questionario:

Compila il questionario

E' un semplice questionario della durata di 10 minuti. Prima di iniziare a compilarlo occorre scegliere, in alto a destra, l'opzione della lingua italiana.

Il questionario include tutte le informazioni necessarie, con i riferimenti alla legislazione italiana ed europea, riguardo alla garanzia che i dati saranno trattati in modo anonimo nel rispetto della privacy, come raccolta di dati aggregati, senza risultati individuali e che non sono perseguiti interessi commerciali. Parimenti è incluso esplicito riferimento alla facoltà di recedere in qualunque momento.


Ricercatori principali e coordinatori dello studio:
  • Ralf Brand, University of Potsdam, Germany (Europe)
  • Sanaz Nosrat, Lehman College, New York, USA (North America)


Rete di collaborazione e partner:
  • Alireza Aghababa, Tehran University, Iran (Asia/Middle East)
  • Amanda Rebar, Central Queensland University, Australia (Australia/Oceania)
  • Andreas Ivarsson, Halmstad University, Sweden (Europe)
    & Karin Weman, Halmstad University, Sweden (Europe)
  • Boris Cheval, Geneva University, Switzerland (Europe)
  • Caterina Pesce, Foro Italico University of Rome, Italy (Europe)
    & Luca Mallia, Foro Italico University of Rome, Italy (Europe)
  • Daði Rafnsson, Reykjavik University, Iceland (Europe)
    & Hafrún Kristjánsdóttir, Reykjavik University, Iceland (Europe)
  • Dmytro Bondarev, University of Jyväskylä/FIN, Russia (Europe/Asia)
  • Garry Kuan, Universiti Sains Malaysia, Malaysia (Asia)
  • Hassan Elsangedy, Federal University of Rio Grande do Norte, Brazil (South America)
  • Jayashree Acharya, National Sport University, Imphal, Manipur, India (Asia)
  • Jesús Fernández Gavira, Universidad de Sevilla, Spain (Spanish)
    & Daniel Medina Rebollo, University Study Center Cardenal Spínola Ceu, Spain (Spanish)
  • Lambros Lazuras, Sheffield University, England (Europe)
  • Dr Maria Luisa Adviento, University of Philippines, Philippines (Asia)
  • Martin Kopp, University of Innsbruck, Austria (Europe)
  • Muhammet Çiftçi, Ankara Yıldırım Beyazıt University, Turkey (Europe/Asia)
  • Nadhim Al-Wattar, Mosul University, Iraq (Asia/Middle East)
  • Naruepon Vongjaturapat, Burapha University, Thailand (Asia)
  • Noora Ronkainen, University of Jyväskylä, Finland (Europe)
    & Arto Pesola, South-Eastern Finland University of Applied Sciences, Finland (Europe)
  • Oliver Stoll, University of Halle, Germany (Europe)
  • Vassilis Barkoukis, Aristotle University Thessaloniki, Greece (Europe)
  • Yu-Kai Chang, National Taiwan Normal University in Taipei, Taiwan (Asia)
  • Zhijian Huang, Hubei University, China (Asia)