Il libro per il mister

Riccardo Capanna
ANNO EDIZIONE: 2013
GENERE: Libro
CATEGORIE: Metodologia
ISBN: 9788860283610
PAGINE: 159

15,00 €



DESCRIZIONE


L'arte della didattica applicata al gioco del calcio



Dopo aver scritto numerosi libri dedicati ai preparatori fisici l'autore ha deciso di riservare questo ultimo lavoro ai mister. L’intento è sensibilizzarli al concetto che il giocatore non è un insieme solo di muscoli che lottano, che compiono sforzi e cercano di resistere all’incombente affaticamento, ma al contrario i suoi muscoli sono al servizio di un organo e cioè il cervello, che ne guida le intenzioni.
Per arrivare a comprendere il processo di coinvolgimento globale dell’uomo in ogni sua azione, sono necessarie approfondite riflessioni atte a determinare delle proposte pratiche in linea con l’attuale conoscenza scientifica. Il maggior problema da affrontare attualmente è riferito alla didattica, nonostante l’esperienza pratica dei mister in merito al calcio giocato, sia ritenuta più che sufficiente per allenare. Imparare a insegnare diviene perciò argomento indispensabile per arrivare a conoscere come trasferire le proprie competenze ai giocatori.

 

Nell’organizzare una programmazione moderna è necessario inserire nuovi contenuti, dopo però essersi preoccupati di aver escluso dalla progettazione tutta una serie di esercizi che, oltre a essere inutili sono molte volte dannosi. Solo così si potrà gettare un sasso nello stagno in un ambiente in cui spesso si “fa perché lo fanno tutti”. Vi sembra difficile perseguire questo obiettivo? Non sembra impossibile ed è perciò che dopo tanti anni, si insiste nel proporre i medesimi argomenti. Certo le difficoltà esistono, bisogna avere il coraggio di cambiare e di orientarsi verso una tipologia di allenamento che sia più funzionale alla gestualità e agli scopi che il gioco del calcio stesso si prefigge di perseguire.

 

Allenare oggi è diventato più arduo. Le difficoltà non riguardano però l’aspetto fisico ma, in quota maggiore, quello tattico-organizzativo. Da ciò deriva che è diventata una necessità prioritaria per il mister affinare i mezzi di cui dispone, per farsi più capace di trasferire l’idea teorica di gioco che ha in mente, sia nell’azione individuale di ogni atleta e sia nell’impostazione dell’intera squadra.

 

LEGGI la prima pagina di ogni capitolo